martedì 25 gennaio 2011

Passi, un cacchio

Mo' mi incazzo davvero!
Passi la fissazione per l'omosessualità, in tanti ce l'hanno, soprattutto in certi ambienti...
Passi la glorificazione del nuovo Papa.
Passi la raffica di insulti contro Vendola.
Ma dare del rabbino e del perfido giudeo a Lerner perché ha "osato" controbattere alla cafonaggine violenta del Presidente del Consiglio, no!

 
Ma davvero dobbiamo accettare che 'sti buzzurri semianalfabeti, che si dicono giornalisti, in mancanza di argomenti logici si limitino a usare a mo' di insulto la parola ebreo, e tutte le sue declinazioni? Lo avevano già fatto con Augias, dandogli del massone ebreo, ora con Lerner. 
Mo' basta!
E invece di denunciare Vauro, che, vi ricordo, fa il vignettista (non che questo significhi qualcosa per voi), denunciate gli abusi dei preti.
E, infine, per evitare malintesi: passi, un cacchio!

2 commenti:

  1. Mi hai incuriosito e sono andato a leggermi l'articolo...
    Non riesco nemmeno ad indignarmi, provo solo una gran pena per quella persona che gioca a fare il giornalista senza conoscere né la lingua italiana né l'organizzazione logica del pensiero.
    Futtatìnni, che si tratta solo di un omuncolo.
    Questa gentaglia non vale niente e non saranno loro a cambiare il Paese (cerco di farmi coraggio, di essere ottimista, ma in fondo so che il Paese non cambierà per i prossimi dieci anni almeno).

    RispondiElimina
  2. Prendo pillole di Minnifuttu ogni giorno, ma devo aver sviluppato una forma di...resistenza al farmaco!

    RispondiElimina